venerdì 11 aprile 2008

INT - La Croazia è sempre più low cost

--IL VELINO VIAGGIARE--

Roma, 11 apr (Velino) - A partire dal 28 giugno, dalla città svizzera di Ginevra decollerà il primo aereo della compagnia low cost EasyJet diretto a Spalato, in Dalmazia. Si tratta di un volo stagionale che collegherà direttamente queste due città tre volte la settimana: il martedì, il mercoledì e la domenica. Questa da e per Ginevra è la seconda linea introdotta dalla EasyJet in Dalmazia, preceduta, nel 2006, dal volo tra Spalato e Londra. Sempre nel 2006 sono iniziati i collegamenti anche tra le città di Londra, ovvero Bristol, e Fiume. L’atterraggio del primo aereo della EasyJet su una delle piste dell’aeroporto spalatino, avvenuto i primi giorni del maggio 2006, ha segnato l’ingresso della maggiore compagnia aerea low cost europea sul mercato croato. Spalato, così, è diventata la prima città croata il cui aeroporto è stato inserito nella rete di 76 scali internazionali frequentati dalla EasyJet. Con questo nuovo volo tra Ginevra e Spalato, l’era dei voli economici per le destinazioni croate continua con successo. Il prezzo del biglietto, davvero contenuto, contribuirà sicuramente a far crescere il numero d’arrivi e di presenze turistiche in tutta la Contea Splitsko-dalmatinska (Spalatino-dalmata) provenienti dal cantone francese della Svizzera. Secondo quanto annunciato dall’ufficio di rappresentanza dell’Ente nazionale croato per il turismo in Svizzera, la maggior parte dei tour operator estenderà i propri programmi turistici includendo i programmi wellness e i programmi “city break” anche per la Croazia. Grazie alla felice e proficua collaborazione dello scorso anno, l’aeroporto di Pola ha raggiunto un nuovo accordo con la compagnia aerea low cost irlandese Ryanair”, e così in primavera riprenderanno i voli tra Pola e Londra, e, presto, anche tra Pola e Dublino. Con la compagnia aerea low cost Germanwings, invece, l’accordo prevede, da maggio, un collegamento tra le città di Pola e Colonia e forse, a breve, anche tra Pola e Stoccarda. Oltre ad aver raggiunto gli accordi di cui si è detto, l’aeroporto di Pola è attualmente impegnato nelle trattative per stringere un accordo con compagnie aeree provenienti dai paesi scandinavi, dalla Repubblica Ceca e dalla Slovacchia. È in programma, inoltre, l’introduzione di un volo per una città spagnola e per Belgrado.

Il direttore dell’aeroporto di Pola sottolinea che uno dei principali obiettivi di questi voli è quello di consentire ai viaggiatori di volare “point to point”, cioè da una destinazione a un’altra, senza la necessità di volare attraverso l’Italia per contenere i costi. Ma la realizzazione di questi progetti richiede interventi d’ammodernamento tecnico e investimenti infrastrutturali nello scalo polesino. In questo senso sono in programma, con il decisivo supporto del dicastero competente, lavori tendenti a migliorare la qualità del comfort dei passeggeri e numerose opere di risanamento alle piste, alla piattaforma e agli edifici stessi dell’aeroporto. Convinti del fatto che la sicurezza dei viaggiatori e la qualità dei servizi siano due aspetti decisivi per l’attività dello scalo, ci si augura che, dopo i lavori d’ammodernamento, l’aeroporto di Pola diventi molto più competitivo sul mercato internazionale. Nel 2007, oltre 385 mila passeggeri hanno usufruito dei servizi dell’aeroporto di Pola, il che corrisponde al 30 per cento in più rispetto al 2006, mentre, per il 2008, è atteso un aumento del traffico passeggeri del dieci per cento. Il primo volo della Ryanair per Londra è previsto per il primo aprile, seguito, di lì a poco, dal volo per Dublino. Poi sarà la volta, dal primo maggio, dei voli per Colonia, previsti con una frequenza bisettimanale (il giovedì e la domenica) per sette mesi consecutivi. La prenotazione di questi voli molto economici è già possibile on-line su internet.

(sch) 11 apr 2008 15:50
FONTE http://www.ilvelino.it/

Nessun commento:

Posta un commento